Continua la occupazione delle poltrone 3


Casa di Riposo Pertusati in viale Matteotti,63 a Pavia

Casa di Riposo Pertusati in viale Matteotti,63 a Pavia

Luis Alberto Orellana

Continuano le nomine da parte del Sindaco Cattaneo e continua la occupazione da parte della maggioranza di tutti i posti disponibili nei vari enti pubblici.
Sono state da poco infatti fatte le nomine dei 3 rappresentanti del Comune di Pavia nel Consiglio di Amministrazione dell’ASP (Azienda di Servizi alla Persona). Per intenderci l’Azienda pubblica che gestisce il Pertusati (238 posti letto per anziani), la Fondazione Maggi , il Santa Margherita (210 posti di riabilitazione geriatrica) e il Girolamo Emiliani (30 posti letto per degenti disabili). Una importantissima istituzione pavese il cui CdA gestisce un bilancio cospicuo e il destino lavorativo di tanti lavoratori medici e paramedici. In tale CdA si ritrovano i rappresentanti delle componenti della proprietà ovvero è composto dai 3 rappresentanti del Comune di Pavia, appena nominati, da 3 rappresentanti della Regione Lombardia e da un rappresentante del vescovo di Pavia.
I candidati prescelti dal Sindaco Cattaneo sono Giovanni Guizzetti (PdL ex-FI), Valerio Gimigliano (consigliere comunale del PdL ex-AN) e Dino Taccuso (candidato comunale per la Lega Nord).
Si tratta di una occupazione che rispetta equilibri ben precisi come si può capire facilmente. Le varie correnti di PdL vanno accontentate, l’alleato Lega Nord va anch’esso adeguatamente ricompensato.

E l’interesse pubblico ?
Quale interesse pubblico si è perseguito con queste nomine “con tessera” ?

Come per le nomine ASM ci interessa quindi sapere: quale curriculum possono vantare i nostri 3 rappresentanti ? Quali capacità specifiche utili per la amministrazione di una istituzione orientata a servizi alla Terza Età posseggono Guizzetti, Gimigliano e Taccuso ?

Il bando per la presentazione di candidature scaduto il 15 luglio scorso e presentato dallo stesso sindaco Cattaneo prevedeva la riunione della Commissione Consiliare Nomine per il vaglio delle candidature. Si è effettivamente riunita tale commissione ? Non ci risulta.
Ricordiamo che i criteri di nomina dei rappresentanti comunali nei vari enti è stato oggetto di un recentissimo consiglio comunale (del 10 settembre u.s.). Come ci ha spiegato un consigliere della Lega Nord (Matteo Mognaschi) in una recente intervista su Telepaviaweb in tale consiglio è stato approvato un unico OdG (Ordine del Giorno) della opposizione. L’OdG approvato definisce che l’unico criterio valido per giudicare la onorabilità di un candidato è la sua fedina penale pulita.
Non essere pregiudicati per avere una carica pubblica è uno dei criteri fondanti della nostra lista civica a 5 Stelle e vedere che tale criterio viene accettato da tutti i partiti la consideriamo una nostra vittoria e, se permettete, anche di Beppe Grillo.
Per le nomine però nei vari enti pubblici non ci basta. E’ condizione necessaria ma non sufficiente per una nomina. Ci vuole competenza. Ci vuole professionalità.
Ebbene vorremmo essere rassicurati dai nostri amministratori pubblici che siano questi i valori decisivi in una scelta e non, magari, essere il primo dei non eletti nelle liste della Lega Nord…..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

3 commenti su “Continua la occupazione delle poltrone