Gioco di squadra 4


Una grande squadra (non la Juve)

Una grande squadra (non la Juve)

Luis Alberto Orellana

Scrivo questo post mentre seguo il consiglio comunale di Pavia in diretta da casa dopo averlo seguito fino alle 23 dal vivo. Alle 22.30 Lazzari della minoranza PD ha chiesto la verifica del numero legale in quanto i banchi della maggioranza erano desolatamente vuoti. Bisogna capirli c’era il finale di Genoa-Juve e tanti juventini non riuscivano a rimanere costretti in aula a presenziare il consiglio. Ma qui abbiamo comunque assistito a un grande lavoro di squadra. Il capogruppo PDL Bruni prende la parola e cerca di guadagnare tempo farfugliando qualcosa. Evidentemente la tira in lungo polemizzando con Lazzari. Capito il gioco Lazzari non risponde e sollecita ancora la verifica del numero legale. Il Presidente Sgotto della maggioranza non trova la campanella per richiamare l’ordine. Davvero! Non scherzo, non trovava la campanella !! Che scusa ridicola. Mi ricorda le scuse puerili delle elementari. Mi sono dimenticato la penna a casa, signora maestra….e fattela prestare dal tuo compagno di banco…
Ma andiamo avanti. L’assessore Niutta corre fuori dall’aula alla ricerca dei consiglieri che sono invece a pianterreno nella guardiola del portiere a vedere il goal di Trezeguet. Almeno questo è il rumor che circola fra il pubblico in aula.

Niente. Il tempo passa e la minoranza rumoreggia sempre più. Pretende dal Presidente la conta. Il Presidente accetta. “Va bene procedo con l’appello nominale ma (c’è sempre un ma) al termine dei 5 minuti previsti dal regolamento”. Ma come saranno già passati ben più di 5 min !?!! finalmente comincia il conto alla rovescia.
Ma ecco la sorpresa: uno a uno ritornano trafelati i consiglieri della maggioranza. E a 40 secondi dal fischio finale (speriamo che il Presidente Sgotto se non trova la campanella sappia almeno fischiare!!) si fa l’appello e, scampato pericolo, 21 presenti su 40. Siamo salvi. Per un pelo e grazie al lavoro di squadra. In fondo stiamo parlando di calcio o no?
Chiunque, al posto di alcuni consiglieri della maggioranza, si sarebbe vergognato (e tanto) della scenetta a cui abbiamo assistito. Invece no. Ecco la ciliegina sul torta. Il Presidente riprende i lavori e intende ridare la parola al consigliere Lazzari ma Labate del PDL interviene, risentito, chiedendo maggiore rispetto da parte della minoranza al Consiglio Comunale. Lui ha notato che durante l’appello nominale i consiglieri di minoranza non erano seduti !!! E’ proprio vero che la miglior difesa è l’attacco!! Parla di mancanza di rispetto proprio loro che, pur percependo un gettone di presenza pagato da noi contribuenti, si trovavano in buon numero a pianterreno a sbirciare un tv color per vedere i gol del posticipo serale !!!!
A quel punto sono andato via. Nauseato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

4 commenti su “Gioco di squadra

  • Claudio

    ……..,ma michele tutte queste sorprese oooooh…..bisogna cercare di fare qualcosa di concreto……..io ho provato a incalzare il sindaco al filo diretto del giovedì ,la Provincia come al solito ha parlato di P.za Botta….e non ha riportato la mia domanda sulle aree dismesse…!

  • Claudio

    Luiss Jolanda mi ha detto che dell’acqua pubblica ti occupi tu…io avevo chiesto se si poteva organizzare una raccolta di firme?…Fammi sapere,ciao