Aiutiamoli! 1


È iniziata, fra dolori e stenti, la traversata nel deserto: duramente a piedi, niente jet privati. In fuga dal Faraone e dai suoi amichetti, gli esponenti del PDL lombardo cercano la Terra dell’Etica Politica, con la speranza nel cuore. Non lasciamoli soli.

Nella politica delle tribù, c’è sempre da fare e da brigare con gli amichetti. I compagni di merende si spartiscono appalti, bonifiche, posti nei consigli di amministrazione, il tutto nel tempo libero fra una battuta di caccia e una vacanza in Egitto. Non perdono occasione per proclamare la vicendevole, fraterna amicizia. Un vincolo stretto, un sodalizio cementato da flussi di denaro estero su estero. Le terribili toghe comuniste iniziano a fare qualche domanda. Tuttavia, al di là degli esiti dei processi, i cittadini hanno già visto e sentito abbastanza per nutrire legittime perplessità.

E poi, nel PDL,  ci sono quelli che cotante amicizie non possono vantare: politici ed amministratori che considerano l’amicizia più importante quella che li lega ai cittadini. Loro, ahinoi, non li invitano alle feste, né partecipano al lauto banchetto della lottizzazione. Hanno una vita mondana meno intensa: mentre gli altri brindano al prossimo appalto da vincere, loro sono chiusi nei loro uffici a lavorare. Un pò come i secchioni a scuola: non sono popolari come il bulletto, ma fanno quello che c’è da fare, e bene. Per una volta, stiamo dalla parte del secchione: aiutiamoli.

Hanno iniziato la traversata, verso una Terra dell’Etica Politica che non è stata bonificata da Grossi, edificata da Zunino o benedetta dal Faraone: il viaggio sarà lungo. Per questo incoraggiamoli: non siete soli! Siamo con voi, siamo per un PDL risanato. W i secchioni!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Un commento su “Aiutiamoli!