Un Coordinamento dalla parte dei pendolari 1


Pendolari VigevanoArticolo di Alessio Alfretti da “Il Punto” 15 febbraio 2010

Iolanda Nanni coordina il gruppo che difende i viaggiatori dell’Oltrepo’ e della Provincia

Voghera – Iolanda Nanni è tra i tanti pendolari che, per lavoro, quotidianamente dalla nostra provincia raggiunge Milano e ogni giorno si sobbarca i tanti disagi legati ai viaggi in treno. Lei però è tra coloro che hanno deciso di attivarsi per ottenere un miglioramento della situazione, specie quella legata ai treni. «Sono pendolare da quasi 13 anni della tratta Pavia-Milano e ho cominciato a occuparmi dei problemi dei pendolari come portavoce del Comitato Pendolari di Pavia» ci racconta. «Mi sono accorta che spesso le problematiche di Pavia erano comuni anche ad altre cittadine della provincia, ad esempio, Voghera, Mortara, Stradella e così via, ma che la voce dei singoli comitati pendolari di queste località veniva troppo poco considerata dalle istituzioni e relegata a “problema circoscritto e locale”. Ho ritenuto, quindi, che occorresse creare un organo nuovo, mai esistito a Pavia sinora, cioè una piattaforma di coordinamento di tutte le istanze territoriali dei pendolari».

Il Coordinamento Provinciale dei Pendolari di Pavia e Provincia ha conseguito già in pochi mesi molti obiettivi. A partire dall’apertura di un tavolo di confronto permanente locale con l’assessorato alla Mobilità di Pavia e l’assessorato provinciale ai Trasporti.

«Da quando abbiamo fondato il Coordinamento – dichiara Iolanda Nanni – riceviamo ogni giorno adesioni di nuovi pendolari che, oltre che ringraziarci per il nostro lavoro, si propongono di lavorare attivamente con noi». «E – prosegue Nanni – ciò che è più importante è che la nascita di questo Coordinamento ha fatto uscire dall’ombra centinaia di pendolari ormai “rassegnati” che non trovavano più voce, né riferimenti disposti a rappresentare la loro voce. Noi lavoriamo per loro e per noi stessi, essendo tutti pendolari. Le Istituzioni dovranno prestarci ascolto perché, ora che una nuova coscienza si è risvegliata sul nostro territorio, noi non abbiamo intenzione di mollare!»

Articolo estratto da Il Punto del 15 febbraio 2010 di Alessio Alfretti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Un commento su “Un Coordinamento dalla parte dei pendolari