LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI PAVIA


pinocchio… ovvero le promesse vanno mantenute e noi ci siamo fatti un nodo al fazzoletto!
Egregio Presidente Poma ed Assessore Gandini,

è trascorso oltre un mese dall’ultimo nostro incontro tenutosi il 1° marzo 2010 presso gli uffici della Provincia. L’intesa era che ci avreste fatto avere – entro un paio di settimane dall’incontro – una nuova bozza del “patto con i pendolari” che prendesse spunto da quella da noi proposta in quella sede, qui all.ta per vs pronto riferimento.

Non avendo nulla ricevuto al riguardo, ed essendo la situazione dei 12mila pendolari sul nostro territorio sempre più gravosa, Vi pregherei – in nome e per conto del Coordinamento Provinciale Pendolari che rappresento – di farci avere quanto prima la bozza dell’accordo che il Presidente Poma si è impegnato verbalmente a sottoscrivere, garantendo un impegno concreto della Provincia di Pavia in favore non solo dei pendolari su pullman ma anche dei pendolari che utilizzano la rete ferroviaria.

La disponibilità del Coordinamento Provinciale Pendolari a dialogare e collaborare attivamente con le Istituzioni locali, ha già portato concreti risultati positivi alla città di Pavia ed alcuni comuni del territorio. A titolo esemplificativo, attraverso alcuni incontri con il Sindaco Cattaneo e l’Assessore alla mobilità Bobbio Pallavicini abbiamo ottenuto un nuovo servizio gratuito di navette-bus di collegamento alla stazione ad esclusivo utilizzo dei pendolari, nonchè più rastrelliere sul piazzale stazione, un parcheggio gratuito in zona Via Flarer e ci aspettiamo che questo nuovo piano di mobilità, che guardiamo con favore, porti la nostra città ad eccellere nei servizi di trasporto a favore della mobilità pendolare e sostenibile.

Ancora molti sforzi vanno fatti ed infatti il Coordinamento Provinciale Pendolari ha attivato sul territorio una serie di iniziative (ad es. con il Sindaco di Stradella, con il Presidente del Cons. Comunale di Vigevano, stiamo per interfacciarci anche su Voghera, Broni e Mortara) ma è necessario un intervento concreto a supporto delle nostre richieste anche da parte della Provincia di Pavia affinchè l’INTERO territorio pavese (Lomellina, Oltrepo, Pavese) possa godere dei benefici raggiunti – sebbene, per ora, in fase sperimentale – a livello di capoluogo.

Un serio impegno è dunque indispensabile se le Istituzioni vogliono dare un chiaro segnale di collaborazione ai numerosi pendolari e e ci sono svariate iniziative che riteniamo la Provincia possa intraprendere a fini migliorativi e coordinandosi coi Comuni del territorio e con i nostri nuovi referenti in Regione (i nostri consiglieri regionali). Riteniamo che un’azione costante, coerente e congiunta delle Istituzioni con il supporto, le proposte ed i suggerimenti di noi pendolari, possa davvero determinare il successo delle nostre richieste di intervento a Trenitalia/RFI nostri principali interlocutori.

Pertanto, vi pregherei di voler mantenere la promessa fatta, inviandoci al più presto la bozza dell’accordo con i pendolari che sarà mia cura sottoporre a tutti i membri del Coordinamento Provinciale. A seguire, come da accordi, attenderemo che ci indichiate le vostre disponibilità per un secondo incontro ufficiale per la firma congiunta del documento di impegno che costituirà la base di lavoro per una nuova mobilità pendolare sul nostro territorio.

Infine, Vi anticipo che, a stretto giro, la rappresentante del Comitato Pendolari Lomellina (trasporti su pullman) pure aderente al nostro Coordinamento, vi richiederà un incontro ad hoc, alla presenza del Dr. Rigoni di STAV, che intenderei presenziare in nome del Coordinamento stesso a supporto totale delle istanze/proposte richieste anche dai pendolari che viaggiano su pullman.

Resto in fiduciosa attesa di un Vostro cortese riscontro e Vi saluto cordialmente.

Iolanda Nanni
in nome e per conto del
Coordinamento Provinciale dei Pendolari
di Pavia e Provincia
email coordinamento-provinciale-pendolari-pavesi@googlegroups.com
gruppo facebook “Pendolari di Pavia e Provincia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*