Fraschini: verrà richiesta la restituzione di 30.000 euro di indennità non dovute.


Caso Fraschini: verrà richiesta la restituzione di oltre 30.000 euro di indennità non dovute.

CLICCA QUI. Cos’è successo al Fraschini? Perché sono stati dati 30.000€? Tutti i dettagli cliccando su questo link
Un’altra battaglia vinta dal Movimento 5 Stelle Pavia.
Con una interpellanza, dopo diverse segnalazioni giunte, il m5s ha chiesto alla Giunta Depaoli di domandare al Teatro Fraschini la restituzione delle indennità date ai vice presidenti.

cupella3

Tali somme, secondo un parere della Corte dei conti dell’ottobre 2015, non dovevano essere date in base a quanto prevede l’articolo 6, comma 2 d. L. 78/2010.

Infatti, è ricordato che dal 2010 ai sensi dell’art. 6, comma 2 del D.L. n. 78/2010, convertito nella legge n. 122/2010, si dispone che: “a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto la partecipazione agli organi collegiali, anche di amministrazione, degli enti, che comunque ricevono contributi a carico delle finanze pubbliche, nonché la titolarità di organi dei predetti enti È ONORIFICA; essa può dar luogo esclusivamente al rimborso delle spese sostenute ove previsto dalla normativa vigente; qualora siano già previsti i gettoni di presenza non possono superare l’importo di 30 euro a seduta giornaliera.
Si ricorda che il Comune di Pavia, come di recente ricordato dall’Anac, in quanto socio del Fraschini, ha il dovere di vigilare sulla Fondazione.
Dopo i nostri interventi la Giunta ha chiesto al CDA del Fraschini di chiedere la restituzione delle somme erogate.

Polizzi (M5S): “Un clamoroso passo indietro della Fondazione e del Comune. Grazie ai nostri interventi dovranno essere restituiti oltre 30.000 euro. Un’altra battaglia vinta, dell’interesse delle cittadine e dei cittadini pavesi”.

Battaglia Vinta!

M5S Pavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*