Situazione Case Popolari


VISTO:

Vari articoli di cronaca apparsi recentemente sui quotidiani locali in merito alla situazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, nei quali si parla di stanziamenti volti a ristrutturazioni pari a 1,5 milioni di euro (“Alle case popolari lavori da 1,5 milioni per 30 appartamenti”, la provincia pavese 23/11), dello stanziamento di 634880 euro per case ERP nel “bando periferie” (“Il governo dice sì a Pavia ora lavori per 10 milioni”, la provincia pavese 5/12), degli interventi di altri comuni volti a individuare cittadini benestanti occupanti senza titolo case popolari (“È caccia ai furbetti delle case popolari”, la provincia pavese 29/11), della recente pubblicazione del nuovo bando per l’assegnazione di alloggi popolari (“Via al bando, il Comune assegna 50 case popolari”, la provincia pavese 3/12);

Vari servizi televisivi su proteste di inquilini, sia per ottenere dalla prefettura l’applicazione della moratoria per morosità incolpevole che per denunciare l’inabitabilità di alloggi ALER recentemente costruiti o ristrutturati;

La determinazione “Manifestazione di interesse per interventi volti al recupero e alla riqualificazione del patrimonio di servizi abitativi pubblici per ridurre sensibilmente il fabbisogno e il disagio abitativo in attuazione del piano nazionale previsto dall’art.4 della legge n.80/2014”;

La determinazione “Adeguamento dell’ Impegno di spesa n. 3410/2017 relativo al Contributo di solidarietà Aler ex art.31 della L.R. 91/92 del 5/12/83 e successive modifiche: Euro 30.000,00”;

La determinazione “Dichiarazione di efficacia dell’aggiudicazione dell’appalto relativo ai lavori di manutenzione straordinaria ERP: parti comuni ed alloggi”;

SI DOMANDA:

1) Quali interventi siano stati pianificati per il recupero di alloggi ERP di proprietà comunale attualmente sfitti: quanti fondi siano stati stanziati, per quanti appartamenti, con quali tempistiche per l’assegnazione degli stessi agli inquilini in graduatoria;

2) Quali interventi siano stati pianificati per la ristrutturazione di alloggi ERP di proprietà comunale attualmente abitati: quanti fondi siano stati stanziati, per quanti appartamenti, con quali tempistiche per la fine dei lavori;

3) Quali interventi siano stati pianificati per la costruzione di nuovi alloggi ERP di proprietà comunale, sia attraverso il “Bando periferie” che con altri provvedimenti: quanti fondi siano stati stanziati, per quanti appartamenti, con quali tempistiche per l’assegnazione degli stessi agli inquilini in graduatoria;

4) Quali azioni abbia intrapreso l’amministrazione per il censimento ed il controllo degli inquilini ERP, ovvero se siano stati individuati casi di cittadini benestanti indebitamente assegnatari di case popolari, e quali provvedimenti siano stati presi;

5) Quali controlli e verifiche stia effettuando l’amministrazione sulla gestione di ALER, sia in merito alle condizioni degli alloggi assegnati sia in merito alla correttezza di canoni e spese condominiali richieste da ALER agli inquilini;

6) Quali azioni abbia la giunta intrapreso per sollecitare presso la Prefettura l’adozione di una moratoria degli sfratti e a quali risultati tali azioni abbiano condotto;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*