LGH-A2A: l’ANAC dà ragione al M5S e boccia in toto l’acquisizione! 2


LGH-A2A: l’ANAC dà ragione al M5S e boccia in toto l’acquisizione!

Il M5S è stata l’unica forza politica contraria all’acquisizione del 51% di LGH da parte di A2A, operazione che ha trasformato definitivamente i bisogni fondamentali dei cittadini in merce da profitto. 
L’operazione non era scellerata solo dal punto di vista economico, ma anche sotto l’aspetto occupazionale: le tanto sbandierate sinergie, ottimizzazioni e riduzioni dei costi si sarebbero limitate a riduzioni del personale sempre più demotivato, che, per giunta, si ritrova a lavorare in strutture mastodontiche senza alcuna visione di insieme, con relativa perdita di competenze. 
Sarebbe questa la famosa partnership e valorizzazione del territorio che i professionisti della politica hanno  promesso? 
A noi, invece, ricorda tanto i carrozzoni pubblici di fantozziana memoria.
 
A seguito di un esposto del M5S presentato all’ANAC con relativa istruttoria, chiarimenti, controdeduzioni, supplementi di istruttoria, oggi l’Anticorruzione guidata da Cantone con la delibera 172.2018 si è pronunciata definitivamente e ha bocciato sonoramente questa operazione.
 
Risultato:  per colpa degli esperti che hanno promosso questa operazione, saranno comminate delle sanzioni che ricadranno sulla collettività, oltre ad un eventuale sentenza della Corte dei Conti. 
Facciamo i più vivi complimenti agli autodefinitesi competenti: grazie a loro, a rimetterci saranno i cittadini che con i propri soldi hanno dovuto pagare sedicenti esperti e profumate consulenze legali per giungere a un epilogo fallimentare già scritto in partenza. La vecchia politica ha dato nuovamente prova della propria incapacità  e il M5S è ormai l’unico interlocutore con credibilità e competenze necessarie a governare il nostro Paese.
La politica locale mai avrebbe dovuto cedere LGH ad A2A, rinunciando al proprio ruolo, abbandonando ogni politica ambientale ed energetica a tutela della salute e dei portafogli dei cittadini del territorio, svendendo i servizi fondamentali a discapito ovviamente di qualità, tariffe ed occupazione. 
Con il M5S, LGH avrebbe continuato a svilupparsi, guardando a realtà a lei più simili come grandezza e bacino d’utenza piuttosto che inseguire il canto delle sirene.
Ora chiediamo che siano gli amministratori e non i cittadini a pagare per i propri errori.

Giuseppe Polizzi (Consigliere comunale M5S PAVIA): «Ora che l’ANAC in via definitiva ha dato ragione al M5S ribadiamo le stesse domande fatte in Consiglio comunale negli ultimi tre anni: perchè il sindaco Depaoli ha deciso di operare in trattativa privata, all’insaputa dei cittadini, una vendita del valore di 113 milioni di euro, che coinvolge servizi pubblici essenziali e lo smaltimento dei rifiuti. In questi anni siamo intervenuti molte volte in Consiglio comunale e nel dibattito pubblico per evidenziare gli aspetti inquietanti della vicenda, senza che dalla maggioranza in Consiglio comunale nessuno si alzasse una voce di dissenso verso l’operato della giunta. Perché il sindaco non ha voluto ascoltare che gli diceva che l’operazione era illegittima? Adesso l’ANAC ha comunicato la decisione definitiva alla Procura della Corte dei conti. Se il Comune di Pavia sarà sanzionato, dovrà pagare il Sindaco Depaoli di tasca sua».

Giuseppe Polizzi – Consigliere comunale M5S – PAVIA

 

Simone Verni  – Consigliere Regionale M5S – Pavia


Marco Degli Angeli  – Consigliere Regionale M5S – Cremona

Ferdinando Alberti  
– Consigliere Regionale M5S – Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

2 commenti su “LGH-A2A: l’ANAC dà ragione al M5S e boccia in toto l’acquisizione!

  • CATERINA GRIMALDI

    Ottimo lavoro Giuseppe! Ho notato che nella sentenza ANAC vengono evidenziati due dati: 1 – prezzo pattuito indicato nell’accordo del 4.3.2016 € 113.297.686; 2 – prezzo complessivo indicato nel rogito del 4.8.2016 € 98.894.195. Quindi l’operazione ha comportato una diminuzione del prezzo pari a € 14.403.491. Questo dato avvalora ancora di più le valutazioni del tuo esposto e quelle complessive di ANAC, in quanto senza l’evidenza pubblica non solo non vi è stato un migliore apprezzamento del valore delle azioni LGH ma addirittura vi è stato un ulteriore deprezzamento. Vantaggi per i cittadini: ZERO!!!