Ascolta Pavia


AscoltaPavia

Il Movimento 5 Stelle ascolta i cittadini pavesi con Ascolta Pavia !
Su questa pagina puoi mandarci le tue idee e votare le idee degli altri Cittadini!
Vuoi cambiare qualcosa nel tuo quartiere?
Inviaci la tua proposta o i problemi che riscontri in città.
Ricorda di allegare un indirizzo email per permetterci di contattarci nello sviluppo delle idee!!

Diventa parte del Cambiamento! Invia la tua idea!

20 votes

Riciclo incentivante rifiuti

Vista la situazione rifiuti a Pavia sarebbe interessante provare, come in molte realtà europee, ad installare macchine per il riciclo incentivante.
Queste semplici macchine accettano rifiuti dall’utente (cittadino) e a seconda della quantità inserita erogano un “incentivo” al cittadino stesso, che può essere un buono sconto in una attività commerciale, o meglio ancora sarebbe uno sconto sulle tasse legate ai rifiuti.
Si potrebbe tranquillamente sperimentare senza alcuna spesa.

15 votes

[REALIZZATA ✓]Sezione Ascolta Pavia

Istituite una sezione “Ascolta Pavia” in modo che noi cittadini possiamo contattarvi e inviarvi le nostre idee!

10 votes

Baratto Amministrativo

Fate diventare realtà il baratto amministrativo!

9 votes

Pavia fotovoltaica

Sarebbe bello avere pannelli fotovoltaici per almeno 1, 5 kW obbligatori sui tetti di ogni condominio di almeno 6 condomini studiando possibili convenzioni con le banche per eventuali tassi agevolati approfittando del quantitative leasing europeo e/o fondi europei destinati alle fonti energetiche rinnovabili. Insomma una Pavia veramente a 5 stelle dal punto di vista energetico.

8 votes

Aree cinofile attrezzate

La creazione di aree attrezzate potrebbe essere fatta con una spesa minima e sarebbe un servizio molto gradito a tutti quei possessori di cani che evitano di fare scorrazzare i propri cagnolotti per paura che vadano sotto una macchina. Basterebbe recintare qualche area verdi (per la location c’è solo l’imbarazzo della scelta) dotandola di cartelli e cestini per “ricordare” di raccogliere le deiezioni solide e magari qualche panchina.

8 votes

Il riciclo è l’energia della mobilità.

Propongo l’istituzione di un sistema di raccolta di batterie, bottiglie e lattine basato su uno schema di ricompensa. Il cittadino conferisce il rifiuto in appositi raccoglitori, su apposita carta magnetica vengono accreditato un valore X che può essere utilizzato successivamente per usufruire dei servizi di bike- sharing, deposito bici o biglietti autobus (e/o eventualmente prodotti locali). Il materiale raccolto viene venduto come materia prima secondaria e il ricavato impegato per garantire la regolare funzionalità del servizio, le ricompense e il graduale innalzamento della qualità dei servizi di mobilità pubblica.

6 votes

Riorganizzazione dei percorsi pedonali nella stazione delle autocorriere.

– Connessione del sottopasso Minerva all Centro commerciale omonimo.
– mitigazione delle barriere architettoniche tra il Centro Commerciale e la stazione delle autocorriere.
– Recupero del piano superiore della stazione autocorriere a passaggio pedonale e biglietterie (al fine di ridurre l’incrocio uomo-autobus).
– Scavalco di Via Trieste e connessione con La stazione F.S. e pertinente parcheggio.
-Scavalco della ferrovia con uscita in via Bricchetti con connessione per futuro parcheggio di interscambio in zona EX- NECA.

3 votes

Problema traffico a Pavia

Al di là di un problema strutturale (ormai endemico) che fa sì che Pavia sia letteralmente “soffocata” dal traffico (vedi recente posizionamento tra le città più inquinate d’Italia..), ritengo possano essere avanzate alcune proposte concrete che rispondano a problemi più o meno specifici…. Ecco di seguito le miei personali idee:

– incremento del numero di centraline di controllo del tasso di inquinamento, estendendole anche all’area del centro che, a causa delle vie strette e dei palazzi piuttosto alti, presenta probabilmente livelli più alti che all’esterno, ma non viene rilevato….

– creazione di un comitato scientifico, attingendo alle risorse dell’università di Pavia e delle varie strutture sanitarie (ad es. Policlinico e Maugeri…), che analizzi il problema del traffico e individui le soluzioni più efficaci e sostenibili…

– incentivazione all’uso dei mezzi pubblici, incrementando il numero dei parcheggi di corrispondenza, esterni all’area del Centro, e creando un biglietto integrato sosta + autobus, che consenta la circolazione giornaliera su tutte le linee…

– istituzione di un accesso a pagamento all’area del centro (Poll Tax), con costo crescente rispetto al livello di inquinamento del veicolo (da accesso gratuito per vetture elettriche, ibride o a metano, a costi più elevati per vetture diesel o comunque di maggior impatto sulla qualità dell’aria..)…

– realizzazione di incontri tematici con la cittadinanza finalizzati a incrementare la consapevolezza dell’impatto ambientale del traffico sulla qualità dell’aria e delle conseguenze sulla salute dei cittadini…

Passiamo ora a problemi più specifici, legati alla zona Viale Campari- Vigili del Fuoco:

– risoluzione dell’annoso problema dell’attraversamento pedonale di Viale Campari (angolo via Ingrao), legato alla velocità sostenuta dei veicoli, attraverso la creazione di un semaforo pedonale a chiamata….

– risoluzione di un analogo problema, relativo all’attraversamento pedonale di Piazza Emanuele Filiberto (altezza Fontana dei Caduti) e legato all’alta velocità dei veicoli provenienti da Viale Gorizie e Corso Cairoli, da risolvere posizionando un dosso rallentatore in corrispondenza dell’attraversamento stesso…

– maggior controllo sull’endemico problema della “sosta selvaggia” (sosta su marciapiedi, attraversamenti pedonali, passi carrai, spazi riservati a portatori di handicap, ecc..), attraverso il potenziamento delle pattuglie a piedi della Polizia Urbana….

 

3 votes

Utilizzo della Polizia Locale

E’ necessaria una riorganizzazione della risorsa della Polizia Locale sopratutto in quelle fascie orarie (mattina presto e sera) dove è assolutamente assente. Non si vede un vigile alla mattina! Con il traffico congestionato, con le migliaia di studenti in giro, possibile che non si riescano ad implementare dei presidi quantomeno nelle aree critiche?

1 vote

Community Centre (Centro di aggregazione polifunzionale)

Utilizzo del dismettendo palazzo della prefettura per la realizzazione di un centro di aggregazione polifunzionale con funzione di:
Biblioteca digitale Unificata
mediateca
Prestito e stampa libri
Posti Studio per studenti
Stanze per co-working
Piazza coperta con tavoli e postazioni di ricarica per tablet, lap-top cellulari ecc.
Spazio espositivo
Caffetteria
(Una o più) sale attrezzate per corsi di informatica, lingue, hobbistica e imprenditorialità.
Ludoteca

Il tutto in pieno centro a Pavia.

Submit idea